CARBURANTI

Con il termine “Carburante” si  indica generalmente il combustibile utilizzato per l’alimentazione di motori a combustione interna, più precisamente quelli ad accensione comandata (come ad esempio a ciclo Otto). Lo stesso termine, per estensione, è usato (seppure impropriamente) per indicare anche quei combustibili che alimentano i motori ad accensione per compressione (ad esempio il motore Diesel).

L’utilizzo del corretto prodotto è fondamentale sia per la tecnologia delle moderne automobili sia in funzione della stagione di utilizzo e le condizioni climatiche, in particolare per quanto attiene al gasolio per autotrazione.

VETTURE CON MOTORE DIESEL

Per la tua Jaguar utilizzare solo carburante diesel di alta qualità conforme allo standard europeo EN590 o equivalenti. è possibile utilizzare carburanti con miscela di bio-diesel fino al 7%; si sconsiglia di utilizzare una miscela con una percentuale di bio-diesel più elevata. Per maggiori informazioni sulla composizione dei vari gasoli disponibili in Italia – presso le pompe di rifornimento delle principali marche e/o case petrolifere – fare riferimento alle schede tecniche e alle informazioni che il produttore stesso rende disponibili sul sito suo web.
Non aggiungere mai paraffina né benzina ai carburanti diesel.
Per i veicoli dotati di sistema di post-trattamento dei gas di scarico con filtro anti particolato per diesel (DPF) il contenuto massimo di zolfo del carburante diesel non deve superare lo 0,005% (50 parti per milione), in conformità allo standard EN590-EU4 e agli standard della World Wide Fuel Charter (WWFC) – Carta mondiale dei combustibili.

Gasolio Invernale e Gasolio Alpino/Artico
Gli utilizzatori di veicoli con motori Diesel devono usare alcune accortezze nel rifornimento e nel ricovero della loro vettura nella stagione fredda, con climi particolarmente rigidi. Mentre la benzina congela a -48 °C, il gasolio congela prima.
Quando fa molto freddo la paraffina contenuta nel gasolio tende a solidificare per questo le aziende petrolifere commercializzano un carburante speciale per la stagione fredda: il cosiddetto gasolio invernale, quello che in Italia viene distribuito nelle stazioni di servizio dal 1° novembre al 31 marzo. Il suo utilizzo è garantito fino a temperature di -10 °C (contro gli 0 °C del gasolio “estivo”, distribuito nel resto dell’anno), in conformità alle norme internazionali.
In alcune zone italiane le temperature scendono anche al di sotto dei 10 °C ed è per questo che in alcune stazioni di servizio di questi territori viene distribuito uno specifico gasolio detto commercialmente “alpino” o “artico”. Questo prodotto può essere utilizzato fino a -20 °C, dipende dal produttore, e in alcune aree viene anche distribuito un gasolio che resta liquido fino a circa -30 °C.
Per chi va nelle zone di montagna, il consiglio è quello di fare il pieno di gasolio “alpino” prima di lasciare l’auto in sosta per molte ore (soprattutto all’aperto e di notte), e circolare per una decina di minuti per favorire il rimescolamento con quello che c’è già nel serbatoio.

Lo standard EN590 classifica i carburanti diesel in due gruppi distinti in funzione delle condizioni climatiche:
– per climi temperati (classificazione in sei classi da A a F)
– per climi artici (in 5 classi da 0 a 4).

Nell’Europa Centrale e nell’Est Europa il gasolio “Alpino” deve rispettare la Classe F.
In questa tabella le caratteristiche delle diverse Classi di carburanti per climi temperati.

Zone a Clima Temperato (tipologia commerciale gasolio)
CaratteristicheClasse AClasse B
Estivo
Classe CClasse D
Invernale
Classe EClasse F
Alpino
Unità
CFPP+50-5-10-15-20°C
Densità a 15 °C820 - 860820 - 860820 - 860820 - 860820 - 860820 - 860kg/m³
Viscosità a 40 °C2 - 4,52 - 4,52 - 4,52 - 4,52 - 4,52 - 4,5mm²/s
Indice di Cetano464646464646 
Numero di Cetano494949494949 

 

Procedura in caso di esaurimento del carburante
L’esaurimento del carburante causa l’ingresso di aria nel sistema di alimentazione del carburante e potrebbe danneggiare seriamente il sistema di iniezione del carburante. In questo caso, rivolgersi immediatamente a un tecnico qualificato.
I veicoli con motore diesel sono dotati di un sistema che impedisce lo svuotamento completo del serbatoio, quando il carburante raggiunge il livello minimo il sistema attiva la modalità a potenza ridotta (il motore non funziona in maniera ottimale) e il motore si spegne dopo aver trascorso circa 1,6 km.
Se si accende la spia che indica il basso livello di carburante è necessario rifornire il veicolo al più presto; se sul veicolo è attiva la funzione di protezione del sistema è necessario fare rifornimento immediatamente: in questo caso il veicolo deve essere guidato con particolare attenzione fino a raggiungere un luogo sicuro, non appena le condizioni di sicurezza lo consentono.
Per riavviare il motore è necessario un minimo di 4 litri di carburante. Dopo il rifornimento, attenersi alla seguente procedura:

  • Tenere premuto il pedale del freno (cambio automatico) oppure il pedale della frizione (cambio manuale).
  • Tenere premuto il pulsante START/STOP del motore per 5 secondi.
  • Rilasciare il pulsante START/STOP.
  • Con il pedale del freno o della frizione ancora premuto, premere e rilasciare il pulsante START/STOP per avviare il motore. Il motore si avvierà entro circa 5 secondi, se ciò non avviene attendere 10 secondi con l’accensione inserita prima di ripetere la procedura dall’inizio; non far girare il motore per l’avviamento per oltre 30 secondi consecutivi.
VETTURE CON MOTORE A BENZINA

In Italia i motori a benzina non subiscono il problema del congelamento nella stagione fredda anche con temeprature molto rigide: la benzina congela a -48 °C, tuttavia è bene utilizzare dei piccoli accorgimenti e avere indicazioni su quale prodotto usare per la tua Jaguar.

Questi veicoli richiedono l’uso di benzina super senza piombo con un numero di ottano minimo di 95 RON. L’utilizzo di un carburante dalle specifiche corrette aiuta a preservare le prestazioni, il consumo di carburante e la guidabilità del veicolo.

In casi estremi, se non è disponibile carburante super senza piombo (ad esempio se affrontate viaggi avventura in paesi esteri) è possibile anche usare carburante senza piombo con un numero di ottano inferiore, fino a un minimo di 91 RON. L’utilizzo di carburante con un numero di ottano inferiore può ridurre le prestazioni del motore, aumentare il consumo di carburante e causare un percepibile battito in testa del motore, oltre ad altri problemi di guidabilità.

Come alternativa alla benzina senza piombo normale a 95 RON è possibile utilizzare benzina Super verde Plus a 98 RON.
Nelle nostre vetture è possibile utilizzare carburanti con contenuto di etanolo fino al 10%, E5 ed E10. Assicurarsi che il carburante abbia comunque un numero di ottano non inferiore a quello raccomandato per la benzina senza piombo. Il corretto funzionamento del motore non viene compromesso utilizzando carburante contenente la quantità di etanolo ammessa.